Informativa:
questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalit� illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di pi� o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su "OK" acconsenti all�uso dei cookie.
OK
 torna all'home page
 
  Spazio Culturale
 
MANUALI

accesso diretto
 OFFICE
   access2000
   excel2000
   word2000
   backup
   virus
 TOOLS
   harddisk
   registry
   winzip
   dos
 WEB
   flash5
percorso:: _Home > _Manuali > _EXCEL2000 > _Capitolo 04 > _Capitolo 03
 fine testo aumenta dimensioni testo diminuisci dimensioni testo informazioni indice manuale EXCEL2000 indice capitolo 04
     Manuale EXCEL2000
04.03    INSERIRE DATI     
MODIFICARE IL CONTENUTO DI UNA CELLA    
 aggiungi ai preferiti


MODIFICARE IL CONTENUTO DI UNA CELLA


Modificare il contenuto di una cella significa correggere il testo scritto, senza cancellare tutto e rifare, come nel comando precedente. Quello che si vuole fare in questo caso è di correggere non l’intera cella, ma solo alcuni caratteri.
Per fare questa operazione si deve imparare a utilizzare il cursore, cioè la I lampeggiante. Il CURSORE serve per indicare al computer dove si vuole scrivere, in quale punto del testo. Senza il cursore non si può scrivere, infatti, quando si digita qualcosa all’interno della cella attiva, il cursore appare automaticamente.
Per imparare questa operazione facciamo un esempio. Si vuole scrivere “esatto”. Digitare invece, nella cella A2, la parola “eserto” (che chiaramente è sbagliata) e premere INVIO. Il risultato è quello della figura 4.07.
 

 
FIG. 4.07
 

Ora si vogliono correggere i caratteri sbagliati: “er” e sostituirli con quelli giusti “at”, senza cancellare tutto e riscrivere. Il motivo per cui non vogliamo cancellare tutto è che una cella contenere un testo lungo, che potrebbe essere una formula matematica lunga e difficile da riscrivere. Non è il nostro caso, ma per imparare cominciamo con un esempio semplice.
Rendere attiva la cella A2 (un clic sopra). Il testo “eserto” viene visualizzato sia all’interno della cella, sia sulla barra della formula. Portare il puntatore del mouse sulla barra della formula, alla fine del testo visualizzato, come mostrato nella figura 4.08. Quando il puntatore si trova dentro la barra della formula, diventa una I.


 
FIG. 4.08
 

Fare un clic. Nella barra della formula appare il cursore che lampeggia alla fine del testo. Da qui in poi il mouse non serve più, quindi portare il puntatore del mouse distante dalla barra della formula e mettere entrambe le mani sulla tastiera.
Il cursore si trova sulla posizione sbagliata, infatti si trova dopo la o, mentre si vuole correggere er. Per cambiare la posizione del cursore si utilizzano le frecce direzionali sulla tastiera: i quattro tasti con disegnate delle frecce all’interno. La freccia verso sinistra porta il cursore a sinistra di un carattere, la freccia verso destra porta il cursore a destra di un carattere. Utilizzando queste frecce mettere il cursore tra la “e” e la “r”, come mostrato nella figura 4.09.
 

 


FIG. 4.09


Sono disponibili due comandi per correggere: il tasto CANC e il tasto BACK SPACE, entrambi sulla tastiera.
Il tasto CANC cancella un carattere alla volta a destra del cursore. Nel nostro esempio, premendo una volta il tasto CANC si cancellerebbe la r, premendolo una seconda volta si cancellerebbe la t. CANC si trova a destra rispetto all’INVIO.
Il tasto BACK SPACE cancella un carattere alla volta a sinistra del cursore. Nel nostro esempio, premendolo una volta toglierebbe la lettera e, premendolo una seconda volta verrebbe tolta la lettera s. BACK SPACE si trova sopra l’INVIO, spesso non c’è la scritta back space, ma è rappresentato da una freccia verso sinistra.
È possibile scegliere uno qualsiasi di questi tasti per cancellare, portando però il cursore (la I che lampeggia) nella posizione corrispondente all’operazione (cancellare a destra o cancellare a sinistra).
Dopo aver provato a cancellare, sia con CANC sia con BACK SPACE, per aggiungere testo è sufficiente digitarlo. Tutto ciò che si digita viene inserito automaticamente all’interno del testo precedente, in corrispondenza della posizione del cursore.
Provare a correggere la scritta eserto in esatto, utilizzando quanto appena spiegato.
È molto importante ricordare, ancora una volta, che bisogna assolutamente, alla fine del lavoro, confermare l’operazione premendo INVIO.
Il risultato si vede nella figura 4.10.
 

 
FIG. 4.10
 

ESEMPIO. Fare clic sulla cella B1 e scrivere “erreire” (così come è scritto), poi premere INVIO.
 

 
FIG. 4.11
 

Si voleva scrivere errore. Provare a correggere utilizzando il tasto CANC.
Per prima cosa rendere attiva la cella B1 (un clic sopra), quindi portare il puntatore del mouse sulla barra della formula, alla fine della scritta e fare un clic.
Appare il cursore (la I che lampeggia). Con le frecce direzionali della tastiera portare il cursore subito dopo err, come mostrato nella figura 4.12.
 

 
FIG. 4.12
 

Premere il tasto CANC due volte. La prima volta si cancella la lettera “e”, la seconda la lettera “i”. Quindi si vede la scritta errre, con il cursore dopo err. Per terminare, inserire la lettera “o”. Il cursore è già nella posizione corretta, quindi basta digitare nella tastiera la “o”. In fine si deve premere INVIO. Il risultato si vede nella figura 4.13.
 

 
FIG. 4.13
 

Provare lo stesso esempio, utilizzando però il tasto BACK SPACE, in modo da vedere la differenza con CANC.
Fare clic sulla cella B4 e scrivere erreire (così come è scritto), poi premere INVIO.
 

 
FIG. 4.14
 

Si intendeva scrivere errore.
Rendere attiva la cella B4 (un clic sopra), poi portare il puntatore del mouse sulla barra della formula, alla fine della scritta e fare un clic. Appare il cursore (la I che lampeggia). Con le frecce direzionali della tastiera portare il cursore subito dopo errei, come mostrato nella figura 4.15.


 
FIG. 4.15

Premere il tasto BACK SPACE due volte. La prima volta si cancella la lettera “i”, la seconda la lettera “e”. Quindi si vede la scritta errre, con il cursore dopo err. Per terminare, inserire la lettera “o”. In fine premere INVIO.

In pratica è indifferente utilizzare uno o l’altro di questi due sistemi: si ottengono gli stessi risultati. Si deve prestare attenzione solamente alla posizione del cursore.

La barra della formula può servire anche per aggiungere qualcosa al testo, senza necessariamente dover cancellare o correggere.

ESEMPIO. Fare clic sulla cella C1 e scrivere “egregio Rossi”, poi premere INVIO.


 
FIG. 4.16

Si vuole aggiungere “signor“, in modo da ottenere “egregio signor Rossi”. Rendere attiva la cella C1 (un clic sopra). Mettere il cursore sulla barra della formula (clic nella barra della formula dopo il testo). Portare il cursore dopo la scritta “egregio “, utilizzando le frecce direzione sulla tastiera, come visualizzato nella figura 4.17.
 

 
FIG. 4.17
 

Ora si deve semplicemente digitare il testo da inserire: “ signor” (compreso uno spazio prima di signor) e premere INVIO.
 
 

 
FIG. 4.18


     Manuale EXCEL2000
04.03     INSERIRE DATI     
MODIFICARE IL CONTENUTO DI UNA CELLA    
 
 inizio testo aumenta dimensioni testo diminuisci dimensioni testo informazioni indice manuale EXCEL2000 indice capitolo 04
 
 
Pubblicità  
 
Applicazioni iPhone















Condizioni d'uso | Informativa Privacy e Cookie Policy | Crediti
Copyright©2005 tutti i contenuti sono proprietà esclusiva di ManualiPc.it

 
Manualipc - Via Casette 13 - Saletto di Breda - 31030 Treviso, Italy - tel. 0422.98135 - email info@manualipc.it - P.I. 03687860266