Informativa:
questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalit� illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di pi� o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su "OK" acconsenti all�uso dei cookie.
OK
 torna all'home page
 
  Spazio Culturale
 
MANUALI

accesso diretto
 OFFICE
   access2000
   excel2000
   word2000
   backup
   virus
 TOOLS
   harddisk
   registry
   winzip
   dos
 WEB
   flash5
percorso:: _Home > _Manuali > _REGISTRY > _Capitolo 03
 fine testo aumenta dimensioni testo diminuisci dimensioni testo informazioni indice manuale REGISTRY
     Manuale REGISTRY
03    TIPI DI VALORI    
 aggiungi ai preferiti
 
VALORI
 

Ogni chiave contiene almeno un valore che ha il nome Predefinito. Gli altri valori delle chiavi devono avere sia un nome sia un valore effettivo. I caratteri validi per i nomi sono le lettere, i numeri, lo spazio e l’underscore (“_”).
I valori effettivi possono essere di tre tipi diversi:

  • TIPO DATI TESTO: memorizzati come caratteri, sono racchiusi tra virgolette, per esempio “Carlo Roncato”. Per indicare un valore vuoto si utilizza “”.
  • TIPO DATI BINARI: rappresentati come una sequenza di byte esadecimali (per esempio 01 05 10 33), i valori definiti devono avere almeno 4 byte (32 bit). Il valore vuoto è indicato con (valore binario vuoto).
  • TIPO DATI DWORD: sono un caso speciale di quelli precedenti, limitati a 4 byte. Il valore è rappresentato da caratteri esadecimali e decimali nel formato 0x00000000 (0), dove il primo numero è scritto con la rappresentazione esadecimale, il secondo, quello tra parentesi, contiene la rappresentazione decimale del numero stesso.
La rappresentazione esadecimale permette di scrivere i numeri utilizzando 16 cifre anziché 10. Le cifre possibili vanno da 0 a 9 e continuano con le prime lettere dell’alfabeto: a, b, c, d, e, f. Per esempio i seguenti sono tutti numeri esadecimali: 1, A, F, A1, 17, F12, 10C, FF.

Nella finestra dell’editor di registro, i nomi sono rappresentati nella prima colonna (Nome) della parte destra, mentre i valori sono rappresentati nella seconda colonna (Dati). La figura 3.01 evidenzia in rosso il nome e in verde il valore.
 

 
FIG. 3.01
 

La figura 3.01 visualizza due valori di tipo testo, la figura 3.02 visualizza, evidenziato in verde, un valore di tipo binario.
 

 
FIG. 3.02
 

Come visto nel capitolo precedente, per modificare i valori si utilizza il comando MODIFICA – MODIFICA, per ogni tipo di valori esce una finestra di dialogo differente.
La figura 3.03 visualizza la finestra di dialogo per modificare i valori stringa, che sono quelli più semplici.
 

 
FIG. 3.03
 

La figura 3.04 visualizza la finestra di dialogo per modificare i valori di tipo binario.
 

 
FIG. 3.04
 

La casella di testo Nome valore visualizza il nome, che non può essere modificato.
Le 4 cifre sulla sinistra della casella Valore rappresentano la sequenza di 4 byte che rappresentano i dati. Per modificare un valore si deve prima selezionare il valore da modificare, con un doppio clic, poi si deve digitare il nuovo valore. La figura 3.05 visualizza un valore selezionato.
 

 
FIG. 3.05
 

La figura 3.06 visualizza la finestra di dialogo per modificare i tipi di dati DWORD.
 

 
FIG. 3.06
 

La casella Nome valore visualizza il nome, che non si può modificare.
La casella Valore visualizza il dato da modificare. Nella parte destra è possibile scegliere la base in cui scrivere il valore, scegliendo tra esadecimale e decimale. Una volta scelta la base per il valore, si deve digitare il dato sulla casella Valore e si deve fare un clic sul pulsante OK. La figura 3.07 visualizza la stessa finestra di dialogo della figura 3.06, con lo stesso valore, ma convertito in base decimale anziché esadecimale.
 

 
FIG. 3.07
 
 

AGGIUNGERE NUOVI VALORI
 
 

È possibile costruire nuovi valori e anche nuove chiavi, utilizzando il comando NUOVO, che si trova all’interno del menu MODIFICA, visualizzato nella figura 3.08.
 

 
FIG. 3.08
 

Come si vede, si deve scegliere se costruire una CHIAVE, oppure un valore di un certo tipo.
Prima di eseguire il comando si deve selezionare la chiave di partenza, esattamente come quando si crea una nuova cartella in Esplora Risorse.
Dopo il clic sopra la struttura da creare, si deve digitare il nome e premere INVIO per confermare.
Nel caso dei valori, questo comando non crea il valore, ma semplicemente il nome del valore. Il dato è impostato automaticamente a (valore predefinito), per modificarlo si deve, successivamente alla creazione, utilizzare il comando MODIFICA – MODIFICA.
La figura 3.09 visualizza la creazione di una nuova CHIAVE, mentre la figura 3.10 visualizza la creazione di un nuovo valore.
 

 
FIG. 3.09
 

 
FIG. 3.10
 


     Manuale REGISTRY
03     TIPI DI VALORI    
 
 inizio testo aumenta dimensioni testo diminuisci dimensioni testo informazioni indice manuale REGISTRY
 
 
Pubblicità  
 
Applicazioni iPhone















Condizioni d'uso | Informativa Privacy e Cookie Policy | Crediti
Copyright©2005 tutti i contenuti sono proprietà esclusiva di ManualiPc.it

 
Manualipc - Via Casette 13 - Saletto di Breda - 31030 Treviso, Italy - tel. 0422.98135 - email info@manualipc.it - P.I. 03687860266